Tre anni fa, iniziando la mia nuova avventura sul nascente blog del  nostro Movimento, scrivevo queste parole, che ripropongo oggi, attuali più che mai, dopo che libero.it ha deciso di cancellare un’esperienza che aveva accumulato più di 300 articoli e aveva visto la visita di più di 70.000 visitatori. Ma noi siamo nati per resitere e non abbiamo intenzione di arrenderci di fronte ai bavagli della censura. SEMPRE ANTILEGA. Sempre per la nostra Italia!!!

Le avventure iniziano, riprendono o finiscono quando il destino ti mette davanti, lungo il sentiero della tua vita, un bivio, un ponte od un baratro. Sembrano le nostre scelte dettate dal caso o da quelli che noi consideriamo gli eventi importanti, ma spesso la nostra vita non è altro che un susseguirsi di respiri intervallati ad attese. Ci sarà un giorno in cui conteremo i nostri silenzi e daremo conto delle nostre non scelte.

Aspetterò il giorno in cui mia figlia mi chiederà che cosa ho fatto per non lasciargli il mondo che si troverà.

Non sarà sufficiente guardare oltre l’azzurro dei suoi occhi per cercare di vedere il mare in cui sono nato per sfuggire alla mia sorte.

Mi chiederà cosa ho fatto per evitare che anime senza coscienza la circonderanno nella vita, e che futuri senza speranze si apriranno ai suoi orizzonti.

E riprendo da questo sasso che il destino mi ha posto lungo il sentiero della vita. Riprendo un cammino intrapreso tanti anni fa con gli stessi e forse altri amici che vorranno aiutarmi a procedere oltre, a rimuovere questo sasso che pesa sulle nostre coscienze, sulle speranze della nostra Italia.

Annunci