Tag

, ,

E’ finito finalmente il giro della terra che non c’è. Il giro ciclistico fortemente voluto dalla lega e seguito personalmente dal “trota”, finalizzato a legittimare l’esistenza di  popolo inventato esclusivamente per occupare le generose poltrone romane.
All’arrivo a Montecchio pochi straccetti verdi e tanti tricolori a ricordare che la nostra terra, la nostra storia, la nostra Costituzione non si toccano.
Una dimostrazione di come si devono accogliere i traditori ed i rinnegati. Con gli unici colori e le uniche note che noi conosciamo: il tricolore e l’Inno di Mameli. Onore ai nuovi resitenti del nuovo Risorgimento.
W L’ITALIA UNITA, W LA COSTITUZIONE!!!

 

Annunci