Tag

,

Osservatelo bene questo personaggio, si tratta del deputato leghista piemontese Davide Cavallotto. Il signore in questione nelle stesse ore nelle quali la pioggia devastava la sua regione, qualche ora dopo che l’alluvione aveva portato morte e distruzione nella vicina Liguria, faceva una triste apologia della morte e del dolore.

Cavalletto arrivava ad affermare che la pioggia era riuscita nell’impresa nella quale  il Sindaco di Torino, Fassino aveva fallito. Grazie alla pioggia, che a valle stava continuando a distruggere campi e case, ponti e vite umane, finalmente era stato sgombrato il campo nomadi sul Lungo Stura. In definitiva bambini, donne e uomini spazzati via dall’alluvione e cancellati dalla nostra coscienza.

Queste affermazioni non meritano alcun commento se non la consapevolezza di avere la fortuna di non appartenere a questa schiera di barbari che calpesta la dignità umana e che irride al dolore e su di esso costruisce il proprio successo elettorale.

Prima o poi ci sarà un’onda benevola che porterà un po’ di pulizia nella nostra martoriata Italia e ci libererà da questi squallidi straccetti verdi.

Annunci