Tag

,

In questi giorni abbiamo assistito alle lacrime compassionevoli del finto medico implorante nei confronti di un’osannante folla, tramortita dalla sgradita scoperta che il finto popolo, inventato per garantire ai furboni una sicura pensione, non è poi così onesto.
Le lacrime sono servite per salvare il figlio bamboccione ma non la maldestra badante.
Cacciato il lestofante ragionier Fantozzi comodo capro espiatorio di poco oneste abitudini nel gestire i soldoni, ricevuti da noi contribuenti, il nuovo capetto si è proposto come novello Savonarola, mostrandosi pudicamente sorpreso da si tanto lerciume come se in questi anni fosse vissuto in altro continente e non avesse scaldato le stesse poltrone e mangiato le stesse leccornie del piagnucolante commediante.
Ma sguainate le scope è pronta la nuova crociata che spinge a far pulizia dopo che l’escremento è già stato depositato. Il cappio verde si stringe e guardinghi si guardano intorno perchè a forza di si ramazzar il manico potrebbe finire in pertugi non proprio adatti e all’uso dolorosi.

Con la ramazza in mano anche il deputato Polledri della lega nord di Piacenza nel giorno in cui viene arrestato l’ex assessore leghista Allegri. Ma tanto pulizia era già stata fatta, tuona l’aspirante sindaco. Ma a forza di ramazzar nulla resta.
Noi aspettiamo fiduciosi sentendo in lontananza il tintinnar delle manette, perchè siam certi che oggi litigano, si fan le scarpe, si mostrano distanti dagli amici ladri ma prima o poi riprenderanno a mangiare ed il cappio continuerà a stringersi.
perchè come diceva il grande Trilussa:

“Prima de cena liticamo spesso
pe’ via de ’sti princìpi benedetti:
chi vo’ qua, chi vo’ là… Pare un congresso!

Famo l’ira de Dio! Ma appena mamma
ce dice che so’ cotti li spaghetti
semo tutti d’accordo ner programma.”

Annunci